In caso di guasto, se non fosse possibile effettuare la chiusura giornaliera per diversi giorni, il registratore andrebbe messo in “sospensione”. Tale procedura può essere effettuata tramite lo stesso registratore di cassa o, in caso di guasto bloccante, accedendo manualmente …

Ed in caso di guasto del registratore telematico RT ? Read More »

Nel caso di chiusura temporanea dell’attività per ferie, turno di riposo o altre motivazioni, l’utente dovrà semplicemente eseguire la chiusura, come al solito, e spegnere il registratore di cassa RT. Alla riapertura dell’attività, l’utente procederà come di suo solito e, …

E quando l’attività è chiusa per ferie o per il turno di riposo ? Read More »

Le ricevute fiscali non potranno più essere emesse. Chi attualmente emette le ricevute fiscali, dovrà scegliere tra la fatturazione elettronica o il registratore di cassa RT

• sanzione amministrativa pecuniaria pari al 100% dell’imposta corrispondente all’importo non documentato con un importo minimo da pagare pari ad euro 500 per: – mancata registrazione dello scontrino – registrazione dello scontrino con prezzo inferiore a quello effettivo – omessa …

E le sanzioni ? Read More »

Il registratore telematico al momento della chiusura giornaliera genera il file con i totali e lo trasmette all’Agenzia Entrate, Qualora non sia in grado entro 12 giorni di inviare il file bisogna scaricare il file su un supporto e provvedere …

Come funziona la trasmissione telematica dei corrispettivi ? Read More »

Con il registratore telematico decadrà l’obbligo di tenuta il registro dei corrispettivi e del libretto della macchina, in quanto è tutto registrato in telematico, rimane invece in uso il registro dei corrispettivi di emergenza da utilizzare in caso di guasti …

Dovrò mantenere anche il registro dei corrispettivi cartaceo ? Read More »

Tra le nuove funzionalità ci sono l’annullo dello scontrino, lo scontrino negativo per la gestione dei resi, una nuova numerazione dello scontrino (8 numeri 4 chiusura + 4 progressivo).

Il registratore di cassa telematico RT ha un nuovo formato di matricola ed una nuova etichetta che all’atto dell’attivazione va scaricata dal sito Agenzia Entrate, stampata e applicata al registratore di cassa. Sull’etichetta c’è un Qrcode tramite il quale è …

Ci sono novità anche dal punto di vista tecnico ? Read More »

Riassumendo; il credito di imposta (o bonus fiscale) sarà erogato fino ad un massimo di 250 € per l’acquisto di un nuovo registratore di cassa telematico RT e fino ad un massimo di 50 € per la modifica di un …

In che modo posso usufruire del Bonus Fiscale ? Read More »

Per la trasmissione telematica dei corrispettivi ogni attività deve obbligatoriamente dotarsi di una linea internet. Gli esercizi ambulanti potranno  utilizzare connessioni mobili,  oppure connettere il registratore telematico alla propria rere domestica a fine giornata. Per maggiori informazioni puoi leggere il …

E’ necessario avere una connessione internet ? Read More »

Sul registratore di cassa è prevista una visita fiscale obbligatoria ogni 2 anni invece del classico “bollino verde” attualmente annuale.

La durata del registratore di cassa legata a 2 fattori: il numero delle chiusure fiscali previste dal registratore (di solito 2500-2700 giorni lavorativi) e gli 8 anni di durata del certificato dispositivo univoco rilasciato dall’Agenzia Entrate, la macchina si esaurirà …

Quanto dura e come cambia il ciclo di vita di un registratore di cassa RT ? Read More »

Il registratore di cassa telematico viene utilizzato come registratore di cassa classico (MF) fino alla data prevista per l’invio dei corrispettivi, in tale data la macchina si converte in automatico in RT.

Per l’installazione di un registratore telematico è obbligatorio essere in possesso dei dati di accesso a Fisconline del sito Agenzia Entrate. Se non li avete dovete richiederli al commercialista oppure direttamente all’Agenzia Entrate. Tramite questi dati di accesso sarà possibile …

Cosa mi serve per installare un registratore di cassa RT ? Read More »