La gestione del preconto

La gestione del preconto

Sulla gestione del preconto la nuova normativa ha introdotto importanti novità.

Le novità hanno lo scopo di evitare che alla presentazione del preconto non faccia seguito l’emissione del regolare documento fiscale.

Ecco la novità

I registratori di cassa telematici, trasmettono all’Agenzia delle Entrate, durante la chiusura serale, anche il numero degli scontrini non fiscali emessi (preconti/comande).

La trasmissione degli scontrini non fiscali comporta che, in fase di controllo, l’Agenzia delle Entrate, potrebbe chiedere conto della mancata congruità tra documenti fiscali e non fiscali emessi nell’arco della stessa giornata.

Visto che degli scontrini non fiscali non rimane traccia nella memoria fiscale, in caso di verifica potrebbe essere complicato giustificare l’emissione di questi documenti. Per questi motivi diversi produttori di registratori di cassa telematici hanno tolto la possibilità di emettere il cosiddetto “preconto“.

la gestione del preconto
stampante non fiscale

Come possiamo gestire i preconti rispettando la normativa ed evitando sanzioni ?

La soluzione consigliata è quella di aggiungere una stampante non fiscale sulla quale stampare i preconti, le comande e gli altri documenti relativi alla gestione dei tavoli.

Perchè è importante la gestione del preconto ?

Il preconto è importante perchè se emettessimo subito lo scontrino potremmo andare incontro a diversi problemi.

  1. I clienti non possono verificare con calma l’esattezza e il dettaglio del conto
  2. I clienti vogliono la fattura e non lo scontrino
  3. I clienti decidono di pagare alla “romana” o comunque di dividere l’importo tra i commensali
  4. I clienti vogliono diversificare i pagamenti. Per esempio, allo stesso tavolo qualcuno potrebbe volere la fattura e pagare con carta, mentre altri vogliono lo scontrino per pagare in contanti

Premesso che lo scontrino può sempre essere annullato, l’emissione del preconto è una procedura operativa fondamentale per garantire la soddisfazione del cliente e per evitare lungaggini e problemi alla cassa.

Viva il preconto, allora ? Certo, viva il preconto, a patto che venga gestito in modo corretto e che non si riveli un boomerang per l’esercente. Per non essere sospettato di evasione fiscale il ristoratore dovrebbe infatti stampare tutti i documenti non fiscali su una stampante dedicata e non sul registratore di cassa telematico.

Se vuoi saperne di più su come i nostri sistemi gestionali touch screen possono semplificare la gestione della tua attività puoi leggere il nostro articolo dedicato ai sistemi gestionali touch screen Custom e System Retail.

Contattaci senza impegno per una dimostrazione gratuita dei nostri sistemi e per un preventivo gratuito.

Tecnosistemi srl, vende e installa registratori di cassa nella provincia di Savona, nella provincia di Imperia e nella provincia di Cuneo.

Area operativa:

Provincia di Savona: Comuni di Savona, Pietra Ligure, Finale Ligure, Loano, Borgio Verezzi, Borghetto Santo Spirito. Albenga, Ceriale, Alassio, Andora, Laigueglia, Toirano, Spotorno, Noli, Giustenice, Tovo San Giacomo, Magliolo, Quiliano, Vado Ligure, Villanova, Cisano Sul Neva, Zuccarello, Cairo Montenotte, Carcare, Altare, Millesimo, Cosseria, Pallare, Mallare, Osiglia, Cengio e tutti i comuni della provincia di Savona.

Provincia di Imperia: Comuni di Imperia, Diano Marina, Cervo, Sanremo, Ventimiglia, San Bartolomeo al Mare, Arma di Taggia, Pieve di Teco e tutti i comuni della provincia di Imperia.

Provincia di Cuneo: Ceva, Mondovì, Garessio, Ormea, Vicoforte e tutti i comuni del basso Piemonte

Lascia un commento