Cosa si intende per conservazione sostitutiva delle fatture elettroniche ?

Viewed 99 Times 0 Comments

La legge impone l’archiviazione del documento informatico dopo aver emesso la fattura elettronica. La conservazione deve essere svolta da un’ente d’intermediazione certificato, attraverso procedure che garantiscano l’autenticità e l’affidabilità di: nome, cognome, denominazione, codice fiscale, partita IVA e data. L’elenco dei conservatori è presente ne sito dell’AGID www.agid.gov.it

I vantaggi pratici della conservazione sostitutiva sono evidenti e si ripercuotono su tutti i passaggi di stampa, stoccaggio e archiviazione:

  • eliminazione dei costi diretti (toner, carta, luoghi di conservazione);
  • eliminazione del rischio di distruzione, corruzione o perdita;
  • abbattimento dei tempi per ricerca e consultazione.

Anche in questo caso un gestionale,  è la soluzione migliore che si occupa di tutto il processo dalla firma, invio tramite SdI e conservazione sostitutiva  (nel caso non ne avessi già uno. o quello in tuo possesso non ne avesse le funzionalità, Tecnosistemi srl ha diverse soluzioni da proporti che possono fare al caso tuo).

Se ti piace fallo sapere .-)
Was this answer helpful ? Yes (0) / No (0)